Informativa breve sui cookies
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, questo sito potrebbe usare cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.

Trafugare dati con Siri? Possibile, ma ancora improbabile

Trafugare dati con Siri? Possibile, ma ancora improbabile
Wired

Qualche settimana fa, i media di tutto il mondo hanno dato molto risalto a una notizia che, in effetti, aveva dell’incredibile. Per sommi capi, recitava: “Ricercatori scoprono un metodo per trafugare dati da un iPhone utiizzando Siri”. Alla base della notizia, uno studio pubblicato dall’italiano Luca Caviglione, del CNR, e Wojciech Mazurczy, dell’University of Technology di Varsavia. Nel faldone, i due spiegano il funzionamento di iStegSiri, un metodo d’attacco per iPhone che consiste, in parole semplici, nell’infilare nella forma d’onda delle istruzioni audio anche del codice malevolo, al fine di sgraffignare i dati personali dell’utente.

Agenda appuntamenti

Aprile 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30